Integrazione socio-sanitaria

Il Dipartimento delle Dipendenze Patologiche dell’Area Vasta n° 3, al pari degli altri DDP istituiti dalla Regione Marche, attua modalità di lavoro che consentano l’integrazione socio-sanitaria degli interventi in materia di dipendenze  patologiche. 

Al fine di realizzare tale integrazione, alle attività di concertazione, programmazione e progettazione partecipano a diversi livelli gli S.T.D.P. , le Direzioni di Area Vasta, i Coordinatori d’Ambito degli Ambiti Territoriali Sociali pertinenti (A.T.S. n° XIV di Civitanova Marche, A.T.S. n° XV di Macerata, A.T.S. n° XVI di San Ginesio, A.T.S. n° XVII di San Severino e A.T.S. n° XVIII di Camerino), i Direttori dei Distretti Sanitari, gli Uffici di Promozione Sociale dei Comuni facenti parte dell’Area Vasta n° 3, i soggetti del privato sociale accreditato, il Ministero della Giustizia e le Prefetture

Per quanto opportuno, inoltre, vengono coinvolti nella programmazione degli interventi anche altri settori, definiti “di vicinanza”, quali gli enti locali, le scuole, i Dipartimenti Salute Mentale e i Dipartimenti Materno Infantili, i referenti degli Sportelli della Salute distrettuali, i responsabili delle associazioni di familiari operanti nel territorio del Dipartimento, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta. a