Articolazione

In attuazione della DGR 747/04 e della DGR 173/05, il Direttore Generale dell’ASUR Marche aveva istituito nel territorio regionale 9 Dipartimenti per le Dipendenze Patologiche (DDP) di cui 5 zonali e 4 sovrazonali, due dei quali erano il DDP Sovrazonale di Macerata e Camerino e il DDP di Civitanova Marche, i cui territori di competenza coincidevano rispettivamente con le ex Zone Territoriali n. 9 e n. 10 dell’ASUR il primo, con la ex Zona Territoriale n. 8 il secondo. In seguito alla emanazione della Determina del Direttore Generale dell’ASUR n. 799/13, è stato ridefinito l’assetto dei Dipartimenti. Il numero degli stessi è stato ridotto a 5, ciascuno con competenza sul territorio dell’Area Vasta.  Il DDP dell’Area Vasta 3 comprende dunque i seguenti Comuni:

.

.

zt9.gifEX ZONA TERRITORIALE n° 9 

Appignano

Belforte del Chienti

Caldarola

Camporotondo

Cessapalombo

Colmurano

Corridonia

Gualdo

Loro Piceno

Macerata 

Mogliano

Montecassiano

Monte San Martino

Penna San Giovanni

Petriolo

Pollenza

Ripe San Ginesio

San Ginesio

Sant’Angelo in Pontano

Sarnano

Serrapetrona

Treia

Tolentino

Urbisaglia

zt10.gif

. EX ZONA TERRITORIALE n° 10 

Bolognola

Camerino

Castelraimondo

Castelsantangelo sul Nera

Esanatoglia

Fiastra ( + ex comune di Acquacanina)

Fiuminata

Gagliole

Matelica

Monte Cavallo

Muccia

Pievetorina

Pioraco

San Severino

Sefro

Serravalle di Chienti

Valfornace (fusione degli ex comuni di Fiordimonte e Pievebovigliana)

Visso

Ussita

 

 

 

EX ZONA TERRITORIALE n° 8

Civitanova Marche

Montecosaro

Montefano

Montelupone

Monte San giusto

Morrovalle

Porto Recanati

Potenza Picena

Recanati

 

Le principali Unità Operative attivate presso il Dipartimento delle Dipendenze Patologiche dell’Area Vasta 3 sono le seguenti: .

  • Unità Operativa Complessa Servizio Territoriale Dipendenze Patologiche di Macerata (ex Ser.T.) che si articola nelle seguenti aree di intervento: 

               > cura e riabilitazione;

               > trattamenti semi-residenziali (Comunità Terapeutica Diurna “Zero”, gestita dall’Associazione  Glatad); 

               > alcologia e sostanze legali;

               > provvedimenti amministrativi, giudiziari e penali;

               > prevenzione;

               > reinserimento socio-lavorativo;

  • Unità Operativa Complessa Servizio Territoriale  Dipendenze Patologiche di Camerino (ex Ser.T.), le cui aree di intervento sono:

               >  cura e riabilitazione;

               > alcologia e sostanze legali;

               > provvedimenti amministrativi, giudiziari e penali;

               > prevenzione;

               > reinserimento socio-lavorativo;.

  •  Unità Operativa Complessa Servizio Territoriale  Dipendenze Patologiche di Civitanova Marche (ex Ser.T.), le cui aree di intervento sono:

               > cura e riabilitazione;

               > alcologia e sostanze legali;

               > provvedimenti amministrativi, giudiziari e penali;

               > prevenzione;

               > reinserimento socio-lavorativo.

  •  Unità Operativa Complessa Cooperativa Sociale P.A.R.S. “Pio Carosi” ONLUS (trattamenti residenziali e semi-residenziali);
  • Unità Operativa Complessa Cooperativa Sociale Berta ’80 ONLUS (trattamenti residenziali e semi-residenziali);
  • Unità Operativa Complessa Associazione Istituto Croce Bianca (trattamenti residenziali e semi-residenziali);. 
  • Unità Operativa Complessa Fondazione “Opera Pia Miliani” (trattamenti residenziali e semi-residenziali).

.

Comitato interdipartimentale

. A livello Regionale è stato istituito il Comitato Interdipartimentale regionale, cui partecipano: .

  • il Responsabile dell’Integrazione socio-sanitaria dell’ASUR, che lo coordina;
  • tutti i Direttori di Dipartimento per le Dipendenze;
  • tutti i Coordinatori delle Assemblee di DDP.

Il Comitato Interdipartimentale fornisce un supporto scientifico alla gestione strategica del sistema dei DDP.tutti i Coordinatori di Dipartimento.